Carl Gustav Jung, “Tipi psicologici” (1921) – Federica IV EL

Il libro illustra in maniera chiara e esauriente le differenze dei due “tipi psicologici”, rispettivamente: l’introverso e l’estroverso. Jung esprime le caratteristiche di entrambe le personalità e i disturbi psico-somatici che ne derivano. Ma non solo. Lo psicologo descrive infatti anche le quattro funzioni psichiche dominanti, le quali vanno a determinare i tipi psicologici secondo le sue teorie. “Tipi psicologici” è un libro adatto sì a chi deve affrontare tali argomenti di studio, ma anche al lettore curioso di scoprire quale sia la sua personalità e riconoscervisi.